Tagliatelle alle Erbette con Ragù Bianco e Menta


Per la precisione erano Maltagliati Verdi e ho avuto il piacere di conoscerli l’anno scorso in Cascina Caremma, nel parco del Ticino. Un primo piatto dal sapore inconsueto e di una raffinatezza unica, il cuoco ha ha davvero fatto centro! E’ molto interessante e non potevo non inserirlo tra le proposte di paperoncino!

Si tratta di un Ragù bianco, perciò senza la classica salsa di pomodoro. Soffriggete quindi carote, sedano e scalogno con dell’Olio Extravergine di oliva in una pentola. Non appena saranno appassite aggiungete la carne trita scelta di vitello e fatela cucinare a fiamma vivace girando di tanto in tanto. Quando la carne sarà ben rosolata, sfumatela con del vino bianco, cioè alzate la fiamma al massimo e fate evaporare l’eccesso di grasso della carne per alcuni minuti. Poco prima di spegnere il fuoco, aggiungete un trito di menta rigorosamente fresca (non spezie in polvere!) lasciando da parte qualche fogliolina di menta intera per guarnire. In questa ricetta ho usato delle Tagliatelle secche alle Erbette, però potete tranquillamente farle voi utilizzando questa ricetta e aggiungendo all’impasto base, le erbette aromatiche che preferite. Non appena le Tagliatelle saranno cotte, scolatele e unitele al Ragù Bianco. Guarnite con le foglioline di menta fresca e se serve, aggiungete un filo d’Olio Extravergine di oliva.

Bon appétit!

Galleria | Questa voce è stata pubblicata in PASTA. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Tagliatelle alle Erbette con Ragù Bianco e Menta

  1. alessandra ha detto:

    Ma sono quelli che mangiammo un anno fa preciso ad oggi?? :-))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...