Berlino

Ich bin ein Berliner” è la celebre frase pronunciata dall’allora presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy e significa: io sono un berlinese.

Dopo aver visitato Berlino secondo me, resta qualcosa di significativo addosso che ci fa sentire insieme responsabili e vittime per tutto quello che è accaduto in Germania negli anni durante la guerra e per tutto ciò che ha significato un muro assurdo che ha diviso i berlinesi dal 61 al 89.

Anche se le cicatrici di ciò che è stato ci sono ancora e sono visibili, oggi Berlino è una città in cui il contrasto tra passato e futuro la rende una città sicuramente saggia, moderna, trasgressiva, efficiente ma soprattutto libera. Da vedere: la Porta di Brandeburgo, Postdamer Platz, il quartiere Mitte, gli Hackesche Hoefe, Alexander Platz con l’altissima Torre della Tv, Friederichstrasse, il famoso Zoo, Kurfüsterdamm il viale dello shopping, il Pergamon Museum, l’Altes Museum (dove si trova Nefertiti), Gendarmenmarkt Platz, il Reichstag, il Rathaus, il magnifico Monumento all’Olocausto (da brivido), i castelli di Charlottenbourg, Checkpoint Charlie e la East Side Gallery, cioè il tratto di muro originale più lungo di circa 1,3 km, rimasto in piedi e interamente dipinto con graffiti e murales storici, uno dopo l’altro….

Non sapevo cosa aspettarmi da questo viaggio, sono tornata in Italia davvero entusiasta. Se non ci siete mai stati, vi consiglio vivamente di farci un giro..

Colazione dolce…

Colazione salata…

Mercatini con biscotti tipici…

Chiosco di würstel e spiedini di carne arrostiti e tanta tanta birra e musica in Alexander Platz

Currywurst: salsiccia di maiale calda tagliata a fette e condita con salsa di ketchup e una generosa quantità di curry in polvere, servita nel piatto di carta con una forchetta di legno o di plastica e accompagnata con patate fritte e birra!

Qui precisamente ero in strada a Charlotemburg, dove è nato il Currywurst, popolare in tutta la Germania, ma particolarmente diffuso nelle aree metropolitane di Berlino, appunto, Amburgo e il bacino della Ruhr. Ogni anno in Germania sono vendute circa irca 800 milioni di porzioni vendute Currywurst. Non potevo non provarlo…..buono!

Deutsch Bier

Questo chioschetto sforna le pizze alsaziane dette “Flammenküche” una via di mezzo tra pizza e piadina con cipolla, patate, mozzarella e pancetta servite su un tagliere di legno….superbuonissima!

Si trova esattamente di fronte Gedächnis-Kirche, la chiesa bombardata e lasciata così…da non perdere.

…eccola qui la Flammenküche, buonissima!

(quest’ultima foto è presa da chaierdecuisine.blogspot.com)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...