Risotto Base

Ecco i passaggi principali per preparare un buon risotto.

Partendo da questa ricetta base, potete poi preparare vari tipi di risotto cambiando l’ingrediente principale: asparagi, funghi, zafferano, melanzane ecc..

Tenendo presente che la cottura media di un risotto è di circa 20 minuti, laddove l’ingrediente principale cuoce presto (es: asparagi, zafferano..) potete cuocerlo direttamente, invece per gli ingredienti che hanno bisogno di un pò più di tempo per la cottura (melanzane, piselli, salsiccia, carciofi..) li passate in padella e una volta cotti li unite alla cipolla nella “fase 2” .

Ingredienti per 4 persone:

250 gr. di riso – 50 gr. di burro – una cipolla piccola – circa 1lt di brodo vegetale

Per la Mantecatura:

100 gr. di parmigiano reggiano grattugiato e una noce di burro

1° fase “Il brodo vegetale”: 

Preparate il brodo vegetale mettendo in in litro di acqua una carota, una patata e mezza cipolla (già pelate), una costa di sedano privata dei filamenti, un cucchiaio di olio, sale qb. Portate ad ebollizione girando di tanto in tanto e non appena la patata sarà cotta, il brodo è pronto. Filtratelo tenendo da parte le verdure, per il risotto serve soltanto il liquido.

 2° fase “La preparazione dell’ingrediente principale”: 

Prendete una pentola dai bordi alti e con coperchio, metteteci il burro e una cipolla tritata finemente. Accendete la fiamma a fuoco medio e fate rosolare per qualche minuto girando di tanto in tanto. Quando vi sembrerà trasparente e morbida, abbassate la fiamma al minimo e mettete tutto il riso. Fate tostare per 3/4 minuti e poi iniziate a versare con un mestolo, il brodo fino a coprire tutto il riso. E’ importante che il riso si aggiunga in questa fase, nell’ingrediente principale, in questo modo ne prende il sapore.

3° fase “La nascita del risotto”:

In questa fase, il riso diventa risotto assorbendo il brodo ed aumentando di volume. Dovete essere bravi a capire quando aggiungere altro brodo, in modo tale che il risotto risulti cotto e nè troppo asciutto nè troppo brodoso. Per imparare, potete assaggiare qualche chicco di riso: se è ancora crudo, aggiungete subito qualche mestolo in più di brodo, così avrà il tempo di essere assorbito dal riso.

4° fase “La mantecatura”

Quando il risotto sarà pronto, cioè cotto e asciutto, potete mantecarlo: aggiungete una noce di burro e del parmigiano grattugiato. Mescolate e servite.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...